Piemonte, incentivi settore apistico

La Regione Piemonte ha approvato il bando per l’attivazione delle misure A6 e C2.2  previste nell’ambito del programma regionale di sostegno al settore apistico.

Le misure, al fine di favorire la crescita delle aziende apistiche operanti in Piemonte, prevedono il finanziamento di attrezzature per la conduzione dell’apiario, per la lavorazione, il confezionamento e la conservazione dei prodotti dell’apicoltura, nonché macchine, attrezzature e materiali vari specifici per l’esercizio.

Il periodo di riferimento è compreso tra il 1° agosto 2017 – 31 luglio 2018 e le risorse a disposizione ammontano complessivamente a € 205.009,99.

Possono accedere alla concessione dei contributi gli apicoltori singoli o associati con sede legale in Piemonte in possesso dei seguenti requisiti:

1) avere presentato denuncia annuale di possesso alveari per l’anno 2016 attraverso la registrazione sull’anagrafe apistica nazionale;

2) essere in possesso di partita IVA per attività apistica od agricola alla data di presentazione della domanda;

3) essere iscritto al registro delle imprese della Camera di Commercio;

4) condurre almeno 52 alveari, rilevati dall’ultimo censimento apistico nazionale;

5) avere costituito il fascicolo aziendale presso un CAA con regolare mandato prima della presentazione della domanda;

6) avere la disponibilità di locali di lavorazione dei prodotti dell’alveare (smielatura) in regola con le norme igienico-sanitarie se di proprietà, o in alternativa dimostrare di operare in ambienti in regola con le norme igienico-sanitarie se di terzi.

Sono ammissibili al contributo  gli acquisti di attrezzature effettuati dopo la presentazione della domanda. Sono escluse le spese relative a: acquisto di attrezzature usate; IVA, imposte o tasse.

Le domande  devono essere presentate fino alle ore 23,59 del 15 gennaio 2018.

Per informazioni ed assistenza: