FINANZIAMENTI A TASSO ZERO PER IMPRESE SEQUESTRATE A CRIMINALITÀ

Presentazione delle domande di agevolazione a favore di interventi a sostegno delle aziende sequestrate e confiscate alla criminalità organizzata.
Sono stanziati 30 milioni di euro per triennio 2016-2018  per la concessione di agevolazioni alle imprese oggetto di sequestro o confisca alla criminalità organizzata, alle imprese che acquistano o affittano imprese sequestrate o confiscate, alle cooperative sociali assegnatarie di beni immobili confiscati e alle cooperative di lavoratori dipendenti locatarie di beni aziendali confiscati.
I soggetti beneficiari delle agevolazioni sono rappresentati da:

– imprese che sono state sequestrate o confiscate alla criminalità organizzata;

-imprese che hanno acquistato o affittato imprese sequestrate o confiscate o loro rami di azienda;

-cooperative sociali assegnatarie di beni immobili confiscati;

-cooperative di lavoratori dipendenti dell’impresa confiscata affittuarie di beni aziendali confiscati.

Gli interventi sono finalizzati a sostenere le imprese beneficiarie a fronte di programmi di sviluppo di durata biennale relativi a una o più delle seguenti attività:

-investimenti produttivi;

-investimenti per la tutela della salute e della sicurezza sul lavoro;

-interventi di ristrutturazione e riorganizzazione aziendale;

-tutela e incremento dei livelli occupazionali ed emersione del lavoro irregolare;

-fabbisogno finanziario aggiuntivo, determinato da un insufficiente accesso al credito bancario o dalla sua contrazione.

I beneficiari potranno accedere alternativamente ad una delle seguenti agevolazioni:
– Concessione alle imprese beneficiarie di garanzie dirette e controgaranzie a valere sulla Sezione del Fondo di garanzia a titolo gratuito e fino all’importo massimo garantito di euro 2.500.000,00;
– Finanziamento a tasso zero di importo non inferiore a euro 50.000 e non superiore a euro 700.000, per una copertura fino al totale dell’ammontare del programma di sviluppo presentato.

La durata deve essere non inferiore a 3 anni e non superiore a 10 anni, comprensivi di un periodo di preammortamento massimo di due anni.

I consulenti di IntermediaHolding sono a disposizione per la preparazione delle domande  che potranno avvenire dall’11 aprile 2017 e la valutazione dei singoli casi:  info@intermediaholding.it